Cerca inTutto Disco

lunedì 31 ottobre 2016

FoxLife - Dance Dance Dance dal 21 dicembre con Vanessa Incontrada in giuria



Vanessa Incontrada si unisce alla giuria di DANCE DANCE DANCE, la nuova produzione originale di Fox Networks Group Italy realizzata da Toro Media in onda in esclusiva su FoxLife (canale 114 di Sky) da mercoledì 21 dicembre. 

VANESSA INCONTRADA NELLA GIURIA DI DANCE DANCE DANCE

Il nuovo talent show di FoxLife. Conduce Andrea Delogu. 

Tra i concorrenti Claudia Gerini, Tania Cagnotto, Mirco Bergamasco, Clara Alonso, Chiara Nasti e Raniero Monaco di Lapio.

In onda su FoxLife da mercoledì 21 dicembre.

La showgirl, già apprezzata conduttrice di Zelig, Italia's got talent, Wind Music Awards e stimata attrice diretta dai più importanti registi italiani del grande schermo, entra a far parte del cast dell'edizione italiana di Dance Dance Dance, il talent show che vede sei coppie di personaggi famosi sfidarsi nella reinterpretazione delle più celebri coreografie tratte da videoclip, musical o film.

Vanessa Incontrada siederà in giuria insieme a Luca Tommassini, coreografo di fama internazionale che vanta collaborazioni con Michael Jackson e Luciano Pavarotti e attualmente direttore artistico e coreografo di X-Factor Italia, e un terzo giudice il cui nome verrà annunciato prossimamente.

Lo show sarà affidato ad una coppia di conduttori, che al momento vede la conferma di Andrea Delogu, già volto del canale con il dating show rivelazione dell'anno "Parla con Lei".
Sei le coppie di "ballerini" vip che si stanno allenando in questi mesi in vista del debutto nel più spettacolare show sulla danza mai visto in tv. 

La star del cinema italiano Claudia Gerini, apprezzatissima per i personaggi interpretati in Non Ti Muovere, Ex, Diverso da Chi?, Amiche da morire e Grande, grosso e…Verdone, ha scelto come suo compagno Massimiliano Vado, regista e attore in Distretto di Polizia, RIS e Centovetrine.

La tuffatrice Tania Cagnotto, reduce dal successo delle Olimpiadi di Rio con un argento e un bronzo nel tuffo dal trampolino, ballerà in coppia con il collega e amico Giovanni Tocci, classe 1994, astro nascente dei tuffi italiani.

Clara Alonso, nota al grande pubblico per il ruolo di Angela Saramego nella serie Violetta e star del web (la sua pagina Facebook vanta più di 2 milioni di fan) farà coppia con Diego Dominguez, compagno di vita e di set in Violetta.

L'ex "gieffino" Raniero Monaco di Lapio, attore in Amore 14, Don Matteo e Un posto al sole si esibirà con la moglie Beatrice Olla.

Il rugbista, Mirco Bergamasco - ad oggi il miglior realizzatore di mete in attività per la Nazionale italiana - farà coppia con la moglie Ati Safavi, giornalista e scrittrice di origine iraniana.

Infine la fashion blogger da oltre 1,2 milioni di follower su Instagram Chiara Nasti, ballerà con il collega e amico Roberto de Rosa.
DANCE DANCE DANCE

Ideato dal genio di John De Mol (creatore del Grande Fratello e di The Voice), Dance Dance Dance è uno dei talent show più innovativi del panorama televisivo internazionale: non un semplice programma sulla danza, ma una competizione che unisce performance, reality e innovazione tecnologica grazie all'utilizzo del videomapping e della realtà aumentata.

Dance Dance Dance ha debuttato nel settembre 2015 in Olanda su RTL4 riscuotendo un enorme successo; il format inoltre è stato venduto anche in Gran Bretagna (ITV) e in Germania (RTL).
In Italia Dance Dance Dance andrà in onda in esclusiva su FoxLife (canale 114 di Sky) dal 21 dicembre in 12 puntate.  

L'hashtag ufficiale del programma è #DDDance



--
www.CorrieredelWeb.it

Milena Setola in uscita con il nuovo singolo Sempre più difficile presentato alle selezioni di Sanremo Giovani 2017



Strano ma vero, ma il suo nome e cognome è già racchiuso da due note della scala musicale: il “Mi” e il “La”. Insomma, due note allegre per dare il via alla biografia di Milena Setola, giovane artista partenopea, nata all’ombra del Vesuvio nel 1986. Il suo nome all’anagrafe è Carmela, che, solo a leggerlo, rispecchia la natura mediterranea e il ricordo di canzoni che hanno segnato il tempo e la storia della città del Golfo.

La sua vivacità, il suo sorriso e la passione per la musica sono la testimonianza di una crescita artistica e professionale che si è evoluta tra i suoni, le voci e i rumori quotidiani che colorano una città straordinaria come Napoli.

E poi c’è il segno zodiacale, quello dei pesci, che notoriamente viene accostato alle persone che possiedono vena e ispirazione artistica ed è lo stesso segno di uno dei cantautori partenopei preferiti da Milena Setola, parliamo del grande Pino Daniele.

E’ proprio a lui la giovane cantante rende omaggio nel suo primo lavoro discografico del 2013 “Bene o Male ” con una personale interpretazione del brano “Alleria” e con gli arrangiamenti del musicista e cantautore Nevada

La voglia di cantare si impadronisce di Milena dalla giovanissima età e la porta a dedicare gran parte delle sue giornate allo studio e alla ricerca della migliore qualità vocale.

Al termine degli studi universitari in Biologia presso l’Università Federico II di Napoli, il tempo viene dedicato completamente allo studio della lirica e del canto moderno e diventa subito la sua ragione di vita.
Da questa passione personale al metodo di insegnamento il passo è breve e così Milena dal 2011 è Insegnante di Tecnica Vocale Vocal Power presso la sua scuola 
“Music&art” con sede nel centro storico di Napoli e Direttrice dell’accademia musicale omonima.

Ma si tratta di uno dei diversi traguardi già raggiunti grazie al suo entusiasmo e alla sua caparbietà, soprattutto durante il percorso di studi sotto la direzione di validi ed esperti maestri.

Nel 2001 frequenta il corso canto lirico presso l’Accademia Ferraresi, col M° Aldo Ferraresi.
Nei successivi 5 anni studia solfeggio, dettato melodico e teoria musicale da privatista col 
M° Gianni Desidery.

Dal 2004 al 2009 frequenta il corso canto leggero presso l’Arancia blu di Napoli, con l’insegnante Mariapaola Sinforosa. Presso la stessa sede si affida al M° Claudio Cardito per 2 anni in un corso per solisti.

Ed ancora corsi di canto jazz con il M° Carlo Lomanto, docente in canto jazz al conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, solfeggio cantato e piano complementare.

Nel 2010 completa gli studi di primo e secondo livello del metodo VoceCraft con la docente Elisa Tourlà.
Ma nel 2013 il suo primo bagaglio di esperienze si arricchisce anche di conoscenze internazionali: infatti partecipa al MasterClass 
“Sing Vocal Power” con la M° Elizabeth Howard e raggiunge l’importante specializzazione in questo campo, presso la Vocal Power di Los Angeles.

La conoscenza della lingua spagnola, è una nota di cultura in più che la rende più padrona nelle sue esibizioni dal vivo ed anche nella realizzazione di brani inediti, così da spaziare su generi diversi e rendere ancora più eclettica la sua arte.

La sua crescita artistica è segnata anche dal progetto Emozionart, nato nel 2008 su idea del cantautore e musicista Nevada e promosso dall’Associazione culturale Giovani del Sud, con l’intento di insegnare a giovani talenti le tecniche di gestualità e movimento su un palco, ma soprattutto di renderli padroni delle proprie emozioni e di comunicarle al pubblico.

Milena Setola si è classificata terza alla 2° edizione di Emozionart, è intervenuta come ospite alla 3° edizione con una cover straniera e a quella successiva con il brano inedito “Bene o Male” e riscuotendo consensi di pubblico e critica.

Nel 2013, sempre nell’ambito di Emozionart, ha conquistato il premio della critica con l’inedito Attimi. Stesso risultato nel 2014 con l’inedito Scappo via da te. Sempre con Nevada ha partecipato come corista al concerto “Nevada Live” presso La casa della Musica del Palapartenope di Napoli, collabora come Feauturing alla cover di O primm ammor un brano di Vecchioni, rivisitato in arrangiamento country, come solista al “Motoraduno nazionale delle Harley Davinson” a Sorrento, e ad un nuovo concerto di Nevada, presso il Teatro Mediterraneo.

Le sue performance vocali vengono richieste anche per partecipazioni a numerosi spettacoli ed eventi come il concerto dedicato a Papa Giovanni Paolo II, presso la cappella del Vaticano dal titolo La Carezza del Papa, è una delle soliste del gruppo di voci Two for Dieci’s alla rassegna musicale Yamaha presso il “Palazzetto del Turismo” di Jesolo.

Comincia ad esibirsi in Teatro allo spettacolo Napoli, Sciantosa e Guapparia con Diego Sanchez e Rosa Miranda ed ancora, voce e interprete dei brani, composti e musicati da Stefano Gargiulo e utilizzati per il documentario di Rai News dedicato al quartiere Sanità di Napoli e intitolato D’altro canto.

Alle sue doti vocali si affiancano anche quelle di ballerina e attrice e la conferma arriva dal musical comico Napoli Galleria scritto da Alan De Luca, con il quale la stagione successiva Milena si ripropone tra i protagonisti dello show La Notte delle Star.

L’incontro con il cantautore Nevada la avvicina per circa due anni ad un progetto di brani inediti e cover, con un sound principalmente Soul e contaminazioni Latine, che si è concluso, per Milena Setola, con la realizzazione del suo primo Cd da cantautrice dal titolo Bene o Male.

Otto brani da ascoltare, canticchiare ed anche da ballare, inediti in italiano e in spagnolo, nonchè due cover di grande spessore, Alleria e Voglia e turnà che rendono omaggio a due grandi artisti come Pino Daniele e Teresa De Sio .

Non ha mai trascurato le sue esibizioni dal vivo in prestigiosi e rinomati locali della Campania, per citarne alcuni Menhir, Around midnight jazz, Ricomincio da te, Nottingham, Bourbon street, Movida cafè lounge, Blackwood, Baik, Up stroke, C’era una volta in America, Don Quixote, Madras, Tag, Conga, Galleria Commerciale e jazz club il progetto nato come Trio, attualmente Quartetto con la valida collaborazione di diversi musicisti campani.
Grazie alle numerosi esibizioni dal vivo nascono rapporti collaborativi con musicisti di fama internazionale come il M° Livan Pickney Barrera, trombettista di Croma Latina, il M° Pavel Molina Ruiz bassista dell’orchestra cubana Los Van Van, il M° Orlando Montaner Valle (dall’orchestra cubana di Elito Reve), ed il M° Gerardo Palumbo.

E’ proprio al M° Pinckney Barrera che Milena si rivolge per la realizzazione dell’arrangiamento del singolo Tù Eres, accattivante rilettura sudamericana dell’intramontabile Tu si ‘na cosa grande.
L’accostamento al mondo latino la porta ad una prima importante collaborazione internazionale, infatti nel 2016 prende parte alla realizzazione, in qualità di corista, del disco intitolato Dale a tu
Bandera del M° Pavel Molina Ruiz, un tributo a Juan Formell lo storico cantante e ideatore del gruppo Los Van Van e alla amata Cuba.

Protagonista di numerose kermesse artistiche. Nel 2014 finalista a Radio Crc nel progetto Fatti ascoltare dalla radio, con la direzione artistica di Claudio Poggi.

Nel 2015 fa parte della giuria tecnica dei concorsi canori Talent Show, Canto d’amore, Diamond Lab terza edizione, Abba Record, docente nella Master Class di canto moderno presso la Giellestudio di Napoli. Stringe rapporti di collaborazione con Massimo Curzio presso il Big One Studio di M. Curzio per la ricerca di nuovi talenti tra i giovanissimi.

E’ sempre il 2015 a vederla protagonista come vincitrice del premio Napoli Centro Antico col brano inedito di cui è autrice intitolato Invece no.

Dal 2016 Docente di canto per “La Lirica nello Zaino”, progetto di educazione alla musica e al Teatro musicale, curriculare ed extra, ideato dal M° Eleonora Paterniti, in collaborazione con gli Istituti Ferrière di Napoli, dal prossimo settembre con distribuzione nazionale ed estera.

Nel grande mare di passioni artistiche la priorità è stata sempre la musica e il canto, ma nel corso degli anni si faceva spazio e cresceva anche la passione per la scrittura. A tal proposito ha pubblicato, libro Qualcosa di più edito dalla Book Sprint Edizioni.

Milena Setola, una giovane artista che nasce e cresce a Napoli, che si fa trasportare dalle giuste energie musicali, che conferma l’arte creativa tipica del sud e nello stesso tempo dimostra la grande voglia di inseguire ogni giorno i propri sogni e di regalare forti emozioni a coloro che fino ad oggi hanno avuto la possibilità di ascoltarla ed apprezzarla…

Milena la troveremo lunedì 18 alla Galleria Di Napoli, il 5 novembre al Lounge Bar nero fumo di aversa e il 18 novembre a Santa Maria Capua vetere Movida con la formazione del quartetto acustico. L’artista è anche proprietaria di un’accademia di Musica a Napoli, Music&Art Academy, dove insegna canto, Milena è l’unica insegnante di Napoli Certificata nel Vocal Power Method di Los Angeles.
Prossimamente si potrà ascoltare il brano che ha partecipato alle selezioni di Sanremo giovani 2017.

Cosa pensi dei talent ?

Bella Domanda, i talent sono un grande evento mediatico, che danno sicuramente la possibilità agli artisti emergenti come me di arrivare subito al pubblico a casa, alle etichette discografiche, ai critici, quindi da un lato i talent sono positivi, ovviamente c’è da dire che un talent vale se dietro c’è uno studio di fondo se c’è qualità nell’artista, altrimenti il tutto si fermerebbe al talent, ma il problema che riscontro negli ultimi anni è che nei talent c’è poca arte e molta Tv.

L’esperienza più bella della tua carriera ?

Aver realizzato i miei inediti, aver visto trasformare in musica le mie emozioni e la mia anima.

Quale consiglio daresti ad un giovane che vorrebbe intraprendere la carriera artistica ?

Sicuramente quello di studiare, perché la preparazione per un musicista, un cantante è fondamentale anche per esprimersi al meglio, per poter argomentare una propria iniziativa musicale. Ed anche una costante dose di umiltà, essere umili e rispettosi davanti ad ogni forma musicale, e ad ogni consiglio e critica che ci viene data. In questo mestiere non si finisce mai di imparare.

Quali sono state le tue influenze musicali? 

Io sono Napoletana, le miei influenze vengono dalla mia terra, Pino Daniele, Teresa De Sio, sono stati i miei genitori musicali adottivi. Sono un’appassionata di musica sud Americana, parte del mio percorso musicale è stato influenzato anche da loro .

Il tuo sogno nel cassetto ?


Il mio sogno nel cassetto attualmente è quello di fare concerti in teatro con un organico sinfonico, con mio figlio in prima fila

Il CD di Renzo Ruggieri sul celebre racconto di Charles Dickens va in nomination per gli “Orpheus Award” 2016 e in Jazz Musical Story con la partecipazione speciale di Edoardo Nevola.


Dal primo novembre il trailer con il celebre attore, sarà visibile in rete.



La vigilia di Natale di un anno fa il fisarmonicista abruzzese Renzo Ruggieri, realizzava il suo secondo progetto artistico del 2015, dopo il Valentino è Tango! senza alcun preavviso.
Canto di Natale, un CD nato come dono di Natale, frutto del desiderio di rendere omaggio nella maniera più spontanea e personale alla “Vita”. Attraverso la “sua seconda anima” (accordion),nel giorno più importante ed emozionante dell’anno. Per chi crede, ma anche per chi dimora nell’oscurità dei sentimenti come Scrooge, il personaggio centrale del celebre racconto di Charles Dickens cui l’opera di Ruggieri è ispirata, nel riadattamento letterario di Clio Pizzingrilli. Ad un anno di distanza e dopo alcuni spettacoli dal vivo, la formazione artistica che ha partecipato alla realizzazione del CD, nelle straordinarie voci di Umberto Fabi e Tiziana De Angelis e nella chitarra di Mauro De Federicis, va ad arricchirsi di altre illustri collaborazioni e partecipazioni.


Rapito dal Canto di Natale, già dal primo ascolto, il celebre attore,compositore,cantante doppiatore Edoardo Nevola, dopo i suoi innumerevoli personaggi come “Sandrino del film Il Ferroviere di Pietro Germi, il “Vivandiere” di Orfe o 9 (prima opera Rock italiana) e “Willy” della famosa serie TV  Willy Il Principe di Bel-Air, ha accettato per la prima volta di accostarsi al Jazz del compositore e musicista Renzo Ruggieri. Interesse, passione ed entusiasmo, le espressioni che l’inesauribile attore ha manifestato già dal primo approccio, per dare voce e anima a un’opera ricca di spunti di riflessione, momenti di pathos e commozione.
”Raccontare una favola è affascinante e questo bellissimo incontro con Renzo Ruggieri, che stimo tantissimo fa diventare quest’avventura emozionante. Mentre racconterò la favola, Renzo con la sua musica improvviserà e diventeremo uno: voce e musica”. Edoardo Nevola

DAL PRIMO NOVEMBRE

GUARDA IL VIDEO DEL TRAILER “CANTO DI NATALE” di RENZO RUGGIERI con EDOARDO NEVOLA




Link:   


Line Up Progetto Speciale 
Renzo Ruggieri: ideazione,composizione,esecuzi one musicale(fisarmonica)
Clio Pizzingrilli: riadattamento letterario su canovaccio
Mauro De Federicis: esecuzione musicale (chitarra)
Edoardo Nevola: voce recitante
Katryn Pylypenko: art designer

Terry Melani: produzione artistica nella partecipazione di Edoardo Nevola

ROSMY “UN ISTANTE DI NOI” È IL NUOVO SINGOLO IN USCITA, GIÀ PRIMO IN CLASSIFICA RADIOFONICA DEL PREMIO MIA MARTINI



Un brano che racconta della quotidianità e della frenesia a cui spesso la vita di tutti i giorni conduce.

«È il desiderio di ricerca di quel Noi che ci fa star bene. In una realtà sempre più complicata, non ci resta altro che rifugiarci in quei pochi istanti di passione». Rosmy



Il brano racconta la vita di tutti i giorni, vita distratta, piena di impegni, la corsa continua a cui la quotidianità ci costringe.





«Ma basta saper trovare il momento in cui staccare la spina, quel breve istante di noi che ci fa dare importanza alle piccole cose, piccoli gesti per trovare il vero senso della vita: nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione». Rosmy

La metafora è quella della settimana vista come routine e la domenica che diventa il giorno in cui tutto può acquistare un significato.

Aggiunge l’artista in merito al brano che sarà seguito da un video: «Rivivo un po' quello che scrive G. Leopardi ne “Il Sabato del villaggio”, dove l’attesa di quel momento di festa, presuppone sempre una speranza. A breve uscirà Il videoclip musicale di Un Istante di Noi, dove entreranno in conflitto diversi sentimenti e stati d’animo ma alla fine vincerà quello più importante nella vita di ognuno di noi. La risposta come si potrà capire dal video e dalla canzone sembra facile ma non è mai scontata».

Autori: Iozzi, Sala, Tempone
Produzione Artistica e arrangiamento: Enrico Kikko Palmosi
Edizioni: Rosso al tramonto srl - UpMusic



BIO
Rosmy è una cantante e attrice teatrale. Si laurea in Lingue e diventa subito una giovane insegnante, ma persegue sempre la sua grande passione artistica; da anni si occupa di musica e prevalentemente del recupero e rielaborazione di vecchie melodie tradizionali.
È vincitrice, sin da bambina, di vari Festival canori in Basilicata, Campania e Puglia. È cantante del gruppo musicale “The music Family” dei fratelli Tempone, che ha unito tre fratelli nella passione per la musica. La sua voce è presente anche in vari spettacoli teatrali portati in scena in diverse città italiane. Nel 2005 è semifinalista alle selezioni del Festival di Sanremo e semifinalista come attrice e cantante musical ad ACT-Italy festival di Teatro con Fioretta Mari e diretto da Manuela Metri. Ha partecipato come comparsa nel video musicale “Parole in circolo” prodotto dalla Sony con il cantante Marco Mengoni. Inizia il suo percorso musicale come cantautrice con un singolo inedito “Tra nuvole e Sole” apprezzato per la sua originalità musicale e valenza sociale. Il suo nuovo singolo “UN ISTANTE DI NOI” è Primo in classifica Radiofonica del Premio Mia Martini e sarà presente alla finalissima del 20,21 e 22 Ottobre 2016.


Contatti & SocialFacebookSito Web



NIGGARADIO “NANANÀ” È IL SECONDO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “FOLKBLUESTECHNO'N'ROLL... E ALTRE MUSICHE PRIMITIVE PER DOMANI”



Una canzone che cela l’invito ad avviare una rivoluzione contro il consumismo.

«Volevamo una canzoncina per lo shopping compulsivo dell’umanità, per analizzare ridendo, l’antropologia del debito … Volevamo mostrare questa cosa che ci fa correre come criceti in una ruota per comprare, accumulare montagne di cose superflue che paghiamo col tempo sottratto al nostro vivere. Esistiamo solo per consumare, consumiamo solo per nascondere le nostre paure o vivere è anche altro? Nananà, una piccola negazione che sembra una canzone ma è l'invito ad una rivoluzione...». NiggaRadio




Label: Dcave Records

Secondo capitolo per NiggaRadio. A poco meno di due anni dal fortunato e così bene accolto esordio di ‘Na storia (Dcave records 2014) e dei prestigiosi risultati ottenuti (Il Concertone del Primo Maggio 2015, il Cous Cous Festival, un loro brano sigla del prestigioso festival cinematografico Gold Elephant World, ospiti al Medimex 2015, selezionati per la Targa Tenco come Miglior Opera Prima, due tour in giro per la penisola e in più vari festival) la band ritorna con la sua particolarissima miscela di suoni e rumori, chitarre slide, sinth, marranzani e dialetto siciliano.


DICONO DI LORO:

Insomma un nuovo bellissimo disco, che a quanto pare conferma e sviluppa già i tanti riscontri che avevano portato a casa i nostri con un esordio davvero fascinoso. Loudvision

Ci sembra subito chiaro non basteranno pochi ascolti per digerire forse uno dei lavori più interessanti di questa ultima stagione. Davvero un bel lavoro. Alba Cosentino, Fullsong

Insomma il nuovo disco dei NiggaRadio graffia la pelle e se ne frega del costume di questa bella società, e da come procede l’ascolto, tra un blues antico e un pattern computerizzato, direi che ha pelle dura e scorza resistente per reggere la sfida. Paolo Polidoro, Musicalnews

Un bellissimo lavoro. Rockambula

Ci lasciamo incantare da come sia bello il risultato di qualcosa che, così su due piedi, probabilmente non ci era mai capitato di ascoltare. Blog della Musica

Un ascolto decisamente interessante. Alessandro Riva, Musicletter

Molto interessante sia dal punto di vista sonoro che testuale. I testi ragionati ed irriverenti porteranno a non poche riflessioni sul mondo e la modernità senza logica. Più che consigliato! Vanni Versini, Onda Musicale

Un disco da scoprire ascolto dopo ascolto.  Boxmusica

Il bellissimo risultato ancor di più da forza all’invito di acquistarlo e ascoltarlo. Davvero una bella sorpresa! Marco Vigliani, Soundcontest


BIO
NiggaRadio è un progetto nato a Catania dall’incontro di Daniele Grasso con Andrea Soggiu, Peppe Scalia e Vanessa Pappalardo: un viaggio nella musica che dalle radici del root blues e del folk siciliano volge ad un suono elettronico e moderno. E' come la radio nere degli anni '50 che hanno cambiato il modo di ascoltare la musica. Un linguaggio che affonda le sue radici nella musica nera, ma unisce il presente, il passato, la Sicilia e coniuga tutto al futuro. Nata da un pensiero comune di Daniele e Andrea: quello che il blues e la musica elettronica avessero lo stesso scopo: comunicare la situazione in cui viviamo con le poche risorse disponibili.
Nascita e debutto nel gennaio 2014 con la pubblicazione dell'ep 'Two Sides'. Il 28 Aprile 2014 esce l'album 'Na Storia' per Dcave records: 10 tracce che raccontano storie di realtà quotidiana tra passioni, delusioni, la bellezza e la sofferenza della vita quotidiana. All'uscita del disco seguono due tour nazionali e la partecipazione ad importanti festival, tra questi il FIM di Genova, il Cous Cous Festival, l'Etna In Blues, il Tropea blues festival. 'Na Storia viene candidato al Premio Tenco 2014 nella sezione 'Miglior Opera Prima e porta il singolo 'A Matina' sul palco del Primo Maggio a Roma, in diretta sulla RAI. Ancora un'intensa estate di live e un nuovo progetto nato in collaborazione con Libera, nasce 'U Me Dirittu', una canzone di protesta, di richiesta dei ns diritti che vengono via via ridotti e che coinvolge 25 musicisti provenienti da tutta Italia per registrare, ma soprattutto suonare dal vivo durante le registrazioni del videoclip del brano. Vengono invitati al Medimex'15 a fare ascoltare il loro suono ad un pubblico internazionale. Ora la band sta promuovendo il nuovo album 'FolkBluesTechno'n'Roll... e altre musiche primitive per domani'. Anche qui undici tracce con suoni ed emozioni che vengono dalla gente e alla gente vengono restituiti, per invitarli a lavorare ad una rinascita. Il disco, uscito il 29 febbraio è anticipato dal singolo 'U balcuni i' l'incantu, in rotazione radiofonica in tutto il mondo dal 22 febbraio.
Il tour di presentazione di questo secondo album vede la band in giro per la penisola accolta con il favore di pubblico e critica. A giugno ricevono il premio speciale “Musica e società” Etna Comics Movie Gold Elephant World Festival per il video del brano ’U me dirittu e per il loro impegno sociale. Suonano a Brescia per la festa della musica, fra i finalisti del Contest Musica da Bere. Definirli è difficile ma bastano alcune frasi tratte dalle innumerevoli e lusinghiere recensioni: Il grido primitivo della Trinacria “Vivere La Sicilia” Semplicemente e modernamente indispensabili “Buscadero”, disco del giorno e promozione a pieni voti su “Rockit”. L’estate li vede impegnati in giro per concerti e festival fra cui il Capo D’Orlando Blues Festival ed il RIF 2016. E per finire, almeno per questo scorcio di anno, anche 'FolkBluesTechno'n'Roll... e altre musiche primitive per domani' ottiene la candidatura al Tenco 2016.

NiggaRadio è: Andrea Soggiu, Daniele Grasso, Peppe Scalia, Vanessa Pappalardo.



Contatti e social






domenica 30 ottobre 2016

Luca Bonaffini torna a teatro



Scherza Luca Bonaffini come è tipico del suo carattere. Scherza e dice che “i cantautori non sono morti, ma in realtà non sono mai esistiti”. Gianni Meccia, infatti, col quale nasce la definizione “cantautore” ha ben poco a che spartire con Guccini, Pietrangeli, Bennato o Gaber.

Eppure tutti finiscono nel “quartiere cantautori”. Si parla di scuole (come quella genovese o emiliana), ma se ascoltiamo i maestri, scopriamo che in comune hanno ben poco.
Però Luca, che nel 1977 aveva 15 anni e la chitarra da studio del fratello, iniziò a suonare prima con le orecchie, poi con le mani. E fu cantautore.

Da marzo 2017, dopo oltre trent’anni di carriera musicale, letteraria e artistica, rieccolo nei teatri con lo spettacolo liberamente ispirato al libro di Mario Bonanno (la protesta e l’amore) con canzoni sue e citazioni musicali di illustri colleghi.


Al suo fianco Giorgia Canevese (esordiente vocalist) che lo accompagnerà per tutto il tour.

Giovedì 2 marzo ore 21
Teatro Sereno (Brescia)
 
Sabato 18 marzo ore 21
Teatro della Proloco Sarmede (Treviso)
 
Venerdì 24 marzo ore 21
Teatro Comunale Occhiobello (Rovigo)
 
Martedì 28 marzo ore 21
Teatro Ratti Legnano (Milano)  


Note biografiche (tratte da Wikipedia)

Compositore di musiche e autore di testi per canzoni, Luca Bonaffini si è affermato intorno alla fine degli anni 80 come collaboratore fisso di Pierangelo Bertoli, firmando per lui molti brani in album di successo, tra le quali "Chiama piano", all'interno dei quali compare anche come cantante, armonicista e chitarrista acustico. Altre canzoni sue sono state interpretate anche da Patrizia Bulgari, Flavio Oreglio, Sergio Sgrilli, Fabio Concato, Nek, Claudio Lolli e ha scritto testi teatrali insieme a Dario Gay ed Enrico Ruggeri. Ha pubblicato, come cantautore 11 album, affrontando tematiche impegnate e sociali; ha vinto il premio Rino Gaetano (1988) “targa critica giornalistica” e il Premio Quipo (1999) al Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza (miglior progetto multimediale); ha partecipato al Festival del Teatro Canzone - Premio Giorgio Gaber (2005) e due volte al Premio Tenco (edizioni 2008 e 2012). Nel 2013 ha debuttato come scrittore con il libro " La notte in cui spuntò la luna dal monte" (edito da PresentArtSì), ispirato al suo incontro con Pierangelo Bertoli. Nel 2015 Mario Bonanno ha pubblicato un libro dedicato ai suoi trent'anni di carriera, intitolato "La protesta e l'amore. Conversazioni con Luca Bonaffini" (edito da Gilgamesh editrice)".

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI