Cerca inTutto Disco

mercoledì 28 giugno 2017

SEAWARDS UN DUO, UN EP, UN SINGOLO - “TICKLING”- PRIMO PASSO DI UNA NARRAZIONE DAL CARATTERE DECISO E DAL TIRO INTERNAZIONALE


La voce graffiante è servita da una chitarra acustica che alterna sonorità tipiche del rock anglosassone, elettronica e stacchi che ammiccano al funky della black music.



(Diretto da Megan Stancanelli e Andrea Languasco)


I Seawards nascono da un casuale incontro fra le strade della Liguria e come tutte le alchimie, mescolano universi differenti, dando vita a un equilibrio delicato e accattivante che ha già incuriosito alcuni degli addetti ai lavori. I testi sono in inglese così come d’oltremanica sono le sonorità a cui si richiamano, senza disdegnare loop ed elettronica che tracciano il carattere di questo loro Ep d’esordio.

Tickling” è il primo singolo estratto da 85 BPM, un brano che descrive un modo incapace di vivere l’amore. Parla di inganni e manipolazione dei sentimenti. Di un amore intrappolato.

Il videoclip a cura di Megan Stancanelli e Andrea Languasco vede la partecipazione della ballerina Francesca Pellegrini meglio conosciuta con il nick Stelladiplastica.

«85 BPM è un inizio – racconta Giulia – un esperimento, la sintesi di due mentalità musicali diverse ma affini. Il risultato è qualcosa di innovativo in cui abbiamo messo tutti noi stessi, scrivendo i testi e ricercando i suoni che esprimessero al meglio ciò che siamo. Grazie alla collaborazione con Zibba le nostre canzoni hanno preso vita. Crediamo che questo modo di pensare la musica possa rappresentare la linea guida della nostra produzione futura: spontanea, fresca, in evoluzione. Come noi».

Il cantautore Zibba ha seguito la produzione artistica dell’Ep: «Ho conosciuto questi ragazzi sentendoli suonare dal vivo, e ho capito che il loro era talento vero. Lo dimostra il fatto che in studio sono stati impeccabili. Per me è un onore aiutarli a fare qualche passo, in questo momento particolare della loro vita artistica in cui tutto è ancora possibile. Mi piace dedicarmi allo scouting e alla produzione di nuove realtà musicali, e loro mi hanno colpito da subito».


Radio Date singolo: 16 giugno 2017
Uscita Ep “85 BPM”: 16 giugno 2017

CREDITS “TICKLING”
Produzione: Zibba
Registrato presso Bombastic Recording Imperia
Mixato e masterizzato presso Simone Sproccati, Crono Sound Factory
Foto: Riccardo Bandiera


BIO
I Seawards, all'anagrafe Giulia e Francesco, nascono come duo nel 2105, e iniziano subito a scrivere brani inediti. Il primo passo importante è il concorso FIAT Music 2016 organizzato da Red Ronnie, il quale rimane molto colpito dai due giovani artisti, tanto da invitarli a chiudere l'ultima puntata di Roxy Bar. Durante un festival in Liguria il loro live colpisce Zibba che decide di produrre il loro primo EP in uscita il 16 Giugno 2017. Il live dei Seawards è un viaggio fantastico, delicato e accattivante come le loro canzoni. Loop station, chitarra e voce. Un suono semplice ma di grande impatto emotivo. 



Contatti e Social

Instagram: @officialseawards https://www.instagram.com/officialseawards/


Diva & The Criminals #laprimamashupbanddiroma

Diva & The Criminals
Prologo:
Una banda di incalliti criminali è evasa da un carcere di massima sicurezza. Il Commissario Scassecs è sulle loro tracce. I malfattori per sfuggire alle forze dell'ordine si mescolano ai musicisti della capitale e, per "buttarla in caciara", si inventano un repertorio fatto di Mash Up musicali.

Ma cos'è un Mash Up?

Un mash-up (altrimenti mash up o mashup) è una canzone o composizione realizzata unendo fra loro due o più brani pre-registrati, spesso sovrapponendo la parte vocale di una traccia a quella strumentale di un'altra mediante l'uso di campionatori, o giradischi.

...Solo che qui di giradischi e campionatori non ce ne sono ed è tutto live!
https://www.youtube.com/channel/UC7htip0dsyNAYv2f41vRmsg
https://www.facebook.com/divaandthecriminal

CORTEX “BBLUES” È IL NUOVO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “MI SENTO INDIE”



Con la partecipazione del cantautore Bianco (nei cori) e di Riccardo Parravicini (nel mixaggio), il musicista triestino presenta un brano provocatorio in chiave blues.

Bblues è un gioco di parole una visione dei vizi, costumi ed usanze degli italiani all'italiana interpretati da Cortex in chiave blues.





Mi sento indie” è l’ultimo lavoro in studio di Cortex registrato a Trieste con l'aiuto di Abba-Zabba e mixato a Torino presso M.a.m. studio da Riccardo Parravicini. Nel disco, dove tutti gli strumenti sono suonati dallo stesso cantautore, si evidenzia un interessante featuring con Alberto Bianco che sbuca come ospite nella prima canzone del disco.


ETICHETTA: IRAMRECORDS E RADIOCOOP


BIO

Il progetto CORTEX nasce nel 2007 con l'uscita del primo disco omonimo per l'etichettaudinese Arab Sheep. Nel 2008, suonando al Piper di Roma, alla finale del Tour Music
Fest, viene notato da MOGOL che lo premia per i testi, assegnandogli una borsa di studio al C.E.T. Nel 2010 - 2011 si dedica ad auto-produzioni sul web e a suonare dal vivo. Nel 2013 esce Cinico Romantico per Maninalto! Records di Milano, viene definito cantatore blues Lo-Fi ottenendo buone critiche dalla stampa dal web e dalle radio, ad ottobre 2013 viene scelto come artista della settimana da MTV New Generation.
Nel 2014 apre i concerti di Tonino Carotone e suona all’After party del concerto di Manu Chao. A Settembre riceve il premio Superstage al Mei di Faenza come miglior artista emergente dell'anno. Nel 2015 registra il suo terzo album che viene scelto assieme agli elaborati di altri 10 artisti italiani da IRMA Records, in collaborazione con Radio COOP, per far parte della collana "mi sento indie" distribuita in tutta Italia in esclusiva per le librerie Coop. L’album esce ad aprile 2016. Nel 2016 è impegnato in più di 50 live in tutta Italia; a Giugno viene premiato come artista emergente dell’anno in occasione dell’anteprima della festa della musica tenutasi a Mantova e riceve nuovamente una borsa di studio da parte di MOGOL. Vince il premio miglior cover al "Premio Bruno Lauzi Anacapri" per il pezzo il Poeta, alla finale canta con RonFasano e tutti gli ospiti della serata Johnny il Bassotto di Bruno Lauzi. A Settembre apre il concerto di Daniele Silvestri al nuovo MEI 2016. A Novembre vieni invitato da Radio ohm ed il comune di Trino Vc al teatro comunale per tenere un concerto di ludo musica con i bambini. A Febbraio 2017 frequenta il C.E.T. di MOGOL specializzandosi ulteriormente nel campo della composizione.





CONTATTI & SOCIAL:


martedì 27 giugno 2017

APERTE LE ISCRIZIONI PER L’ANNO ACCADEMICO 2017/2018 AL PERCORSO DISCOGRAFICO ALTAMENTE FORMATIVO SCISSO IN DUE CORSI: SONGWRITER’S E MUSIC PRODUCTION



Il corso “Songwriter’s” (con accesso a numero chiuso, minimo 13 partecipanti e 20 max) raccoglie nel proprio parterre docenti professionisti del settore quali: Enrico “Kikko” Palmosi, Antonio Vandoni, Cheope, Giuseppe Anastasi e Giuseppe Barbera.



Dall’idea di Rosa Bulfaro, Elisabetta Macchia ed Enrico “Kikko” Palmosi, nasce il Creative Music Arts, un percorso discografico altamente formativo tenuto da grandi professionisti del panorama musicale italiano. Le lezioni si terranno parallelamente nelle scuole di MILANO (Ass. Mirò Music School di Sedriano) e Lecce (Damus Accademia). Qui si svilupperanno i medesimi programmi, con lo stesso numero di ore e gli stessi professionisti, il corso avrà rilevanza nazionaleLe lezioni si svolgeranno di sabato o di domenica, a seconda del percorso prescelto, in full immersion. Gli allievi delle due scuole si formeranno su tematiche didattiche comuni e avranno la possibilità di confrontarsi, raccontarsi esperienze, costruire così le basi per una fattiva collaborazione futura nel segno della musica in un evento musicale comune” di fine percorso didattico che si svolgerà a Milano, dove importanti realtà discografiche come Rusty Records ed altre assegneranno contratti di edizioni - contratti discografici. Un’opportunità didattica e umana preziosa, unica, che contribuirà all’avviamento e all’ inserimento professionale.

DESCRITTIVA PROGETTO DIDATTICO “SONGWRITER”

La scrittura è un lavoro costante e paziente, una ricerca continua, non mero esercizio stilistico, ma un pensiero incessante, strettamente legato al puro desiderio di espressività umana e di comunicazione. Nella didattica della composizione non è tanto importante fornire risposte e regole preconfezionate, quanto stimolare la formulazione delle domande giuste e la scelta di strategie efficaci, per valorizzare la creatività innata di ogni persona.

FINALITA’: Offrire ai giovani la possibilità di un primo contatto professionale con la scrittura musicale finalizzato, oltre che all’apprendimento di tecniche, all’integrazione ed alla socializzazione. Nello specifico il progetto prevede:
• Di insegnare le tecniche di scrittura, imparare a scrivere e tirare fuori le proprie emozioni per comunicare un messaggio attraverso la scrittura di un testo.
• D’incentivare e sviluppare la creatività dei ragazzi, avviandoli all’autoproduzione musicale.
• D’imparare a realizzare brani inediti sia individualmente (con un’importante studio di strumenti di ricerca) e sia riuscire a lavorare in gruppo (costruzione del team).

A CHI SI RIVOLGE: a cantautori, interpreti, musicisti, autori, gruppi, a chiunque desideri imparare a tirare fuori le proprie emozioni attraverso un testo musicale.

DURATA DEL CORSO:
Il corso ha una durata di 9 mesi (un anno accademico) e comunque fino al raggiungimento degli obiettivi formativi richiesti e dalle proprie esigenze; sarà “collettivo” (frequenza: un sabato/domenica al mese dalle ore 11 alle ore 19, con una pausa pranzo) da Ottobre a Giugno.
N. 13 incontri in full immersion.
Per i dettagli del piano didattico contattare la segreteria di una delle due scuole.

Il corso inoltre si pone lo scopo di offrire reali opportunità e sbocchi lavorativi ai giovani artisti: oltre a contratti di edizione e discografici, verrà scelto un artista meritevole del corso Songwriter’s lab ci sarà la possibilità di essere scelto in esclusiva per partecipare al Festival della Musica Italiana di New York, ormai alla 10 edizione, che si terrà al Master Theater “Millennium” di Brooklyn (premio assegnato da Antonio Vandoni).




CONTATTI E SOCIAL:

Per info sede MILANO:
Ass. Mirò Music School

Per info sede LECCE:
DAMUS
Cell. 349 64 28 472
creativemusicarts@libero.it // www.damusaccademia.it




lunedì 26 giugno 2017

Da Roma Sud, il nuovo progetto di Rueka e RedSkin


I RAPPER DI ROMA SUD
RUEKA E REDSKIN FUORI CON "NEL NOME DEL RAP"
NESSUN CONFRONTO. MA UNIONE FRA VECCHIA E NUOVA SCUOLA

LINK VIDEOCLIP
LINK ITUNES


"Nel nome del Rap" é l'interessante progetto inedito firmato da due artisti di Roma Sud : Rueka, classe '82 di Tor Marancia ormai noto nella scena Underground locale e Nazionale, e il giovane di Garbatella RedSkin, classe '96 avvicinatosi all'HipHop a soli dieci anni.

L'Ep, in vendita nei maggiori store digitali e in copia fisica, sposa il concept dell'unione nella diversità. Due diverse generazioni, due diversi background e due diversi stili si fondono per dare vita a un prodotto artistico nuovo e senza preconcetti.

Suoni tipicamente classic HipHop si alternano a sfumature R&B, a ritmiche elettroniche e reggae, creando momenti d'impatto, ma anche riflessivi, movimentati e divertenti. I mood vanno di pari passo alle tematiche che rispecchiano le vite dei due artisti e i modi personali di vivere l'amore, le delusioni, le lotte personali e anche la città.

Roma ha sicuramente uno spazio predominante. Il brano #RomaSudèNostra, da cui viene tratto il primo video diretto da Claudio Marziali (Arance Meccaniche Prod Video), ne diventa infatti il manifesto. Attraverso un'ironia tagliente, i due artisti omaggiano la propria città, criticandone la corruzione e le pretese di potere.

Particolarità dell'Ep é l'identica struttura degli accordi dell'intro e dell'outro, che si presentano però con suoni diversi, passando da un classico "old school" a un attuale più aggressivo. Diventando simbolo e chiave di lettura del progetto stesso.

"Nel nome del Rap" vuole infatti proporsi come una vera e propria unione fra vecchia e nuova scuola. L'Ep rappresenta il rispetto per il passato e per il presente. Una coesistenza necessaria e possibile che, se legata alla passione, può portare all'evoluzione e al futuro. "Nel nome del Rap" é HipHop a 360°. Un progetto genuino e accattivante adatto ai cultori del genere e ai collezionisti di materiale hardcore.



--
www.CorrieredelWeb.it

Prooftop dal vivo a Le Mura, presentazione nuovo album The Proof

Presentazione ufficiale dell'ultimo cd The Proof, pubblicato lo scorso febbraio dal duo capitolino Prooftop ovvero l'mc e producer Danny Beatz e dall'mc Whisky The Ripper

Il progetto Prooftop nasce a Roma nel 2015 e si propone come un combo rap/hip hop dal respiro di matrice electro

Il disco è a tratti introspettivo, anche con toni seri, ma, distante dal conscious rap; altre volte si raccontano storie con leggerezza e ironia. 

Il nuovo album vede ospiti come Deal Pacino, Suarez, Johnny Roy, Duke Montana, DJ Don Plemo e William Pascal. 

Le produzioni classiche e attuali sono interamente curate da Danny Beatz e i numerosi featuring conferiscono varietà e completezza a tutto il lavoro. 

Danny Beatz ha scelto di lavorare a tutte le basi secondo gusti e sfaccettature musicali di ogni artista chiamato a partecipare, ma, con l'intento di provare a creare un singolo di spessore per ogni traccia. 

Il concerto è inserito nella rassegna hip hop Dr. Cream Beat Comptetition organizzata da Mitraglia Rec.

Sabato 1 luglio
Ore 21.30
Le Mura
Via di Porta Labicana, 24 - Roma
Ingresso Euro 8
Infoline 3271249231


JAKA e CICLI LOMBARDO insieme per il video del singolo La Bicicletta







La bicicletta anticonformista.

Jaka celebra nel suo ultimo brano le mille virtù della bicicletta e insieme a Cicli Lombardo realizza il video destinato a diventare uno dei classici dell'estate.
Giugno 2017 – Ancora una volta la bicicletta è protagonista dell'estate italiana. 


Il mezzo della libertà e della voglia di stare con gli amici per antonomasia si trasforma e, a 200 anni dalla sua invenzione (1817-2017), entra finalmente a far parte della scena musicale grazie a Cicli Lombardo e Jaka. 

"Siamo davvero felici di partecipare al video di Jaka con alcuni dei nostri modelli di punta" - afferma Emilio Lombardo, ceo di Cicli Lombardo - "perché siamo entrambi siciliani e perché siamo convinti che con questo brano porteremo nel mondo la musica di Jaka e la cultura della bicicletta, sempre più forte in Italia". 

Nasce così la collaborazione tra il brand di Trapani, leader nella produzione di biciclette in Italia e il cantante e musicista Jaka, uno dei pionieri della musica "in levare" italiana.

Fuori Tutto Vol. 2 – Nervi in Saldi il nuovo ep del Signor Dream


E’ stato pubblicato il 26 Maggio, su tutte le piattaforme digitali l’EP “ Fuori Tutto Vol. 2 – Nervi in Saldi “ di Signor Dream, distribuito dall’etichetta discografica Sparo Parole, composto da 5 brani inediti tra cui il primo singolo estratto “ Tutto è possibile “. Di seguito il link del video: https://youtu.be/JTB0a_EYFnA, pubblicato il 17 Maggio, in esclusiva per AllMusicItalia.
“ Fuori Tutto Vol. 2 – Nervi in Saldi “ : un disco che nasce dal desiderio di sperimentare nuove sonorità e nuovi modi di interpretare il rap. E’ il frutto di una lunga riflessione su svariati temi, che vanno dal sociale fino ad arrivare alla voglia di Signor Dream di esprimere il proprio punto di vista sulla realtà contemporanea. Un disco dal quale, traccia dopo traccia, emerge la voglia di riscatto e di affermare la propria identità all’interno del panorama musicale italiano. L’EP è stato prodotto da Signor Dream e dall’etichetta discografica Sparo Parole, in co-produzione con Vinz Turner, mixato all’MDA Recording Studio e masterizzato da Beatzunami.TRACKLIST
1. Tutto è Possibile feat. Sara Santagata.
La costruzione di ciò che immaginiamo possibile, nell’impossibilità della sua realizzazione. Tutto è Possibile racconta l’ebbrezza di un mondo idilliaco, di una realtà immaginaria, costruita su una società paradossale, concentrata sull’effimero e sull’apparenza.
2. Italian Gigolò
Prostituirsi per fare “ la bella vita “. L’Italian Gigolò raccontato da Signor Dream è un ragazzo normale che, stanco della propria vita e di un lavoro sottopagato, mette in vendita il proprio corpo. Fisico scolpito, dedizione a se stesso, soldi, donne e tanto sesso.
3. Una canzone di merda
Probabilmente la canzone più eccentrica del disco. L’occasione per dare sfogo alla rabbia e alle frustrazioni personali che Signor Dream miscela con sottile ironia, prendendo di mira volti noti della musica e dello spettacolo.
4. Vendesi
Un invito alla calma “ apparente “. Una denuncia che passa per i meandri dei meccanismi della discografia italiana fino ad arrivare alla concezione di artista. Stereotipi, luoghi comuni e tempi d’attesa a discapito di chi ambisce a vivere di musica.
5. Culo
Uno scienziato ed un rapper a confronto. Due figure molto diverse tra loro, legate dalla “ fortuna “ che, in ogni settore o ambiente, accomuna la buona riuscita di un qualsiasi progetto.

SIGNOR DREAM, classe 1991, originario di Caserta, è uno dei più talentuosi ed affermati rapper emergenti del panorama italiano. Negli anni, ha saputo rinnovare il suo stile e la sua capacità comunicativa con testi sempre più impegnati, e rime curate, che da sempre ne caratterizzano il suo stile, ricercato e mai banale, tanto da poter essere definito l’alternativa tra un “rapper puro” e un “cantautore”. Con lo studio del pianoforte, nascono le prime rime e le prime esperienze musicali, che lo portano in poco tempo alla composizione dei primi brani, caratterizzati dalla forte libertà espressiva e dalla varietà dei temi trattati. Nel 2013, pubblica Sparo Parole, canzone che in pochissimo tempo gli consente di farsi conoscere al pubblico della rete, con oltre 100.000 visualizzazioni raggiunte in pochissimo tempo e che tutt’oggi resta la canzone “simbolo” dello stile e del linguaggio che fanno di Signor Dream un esempio di originalità ed unicità nel panorama musicale tricolore. Grazie a Sparo Parole, network nazionali come Radio KissKiss, e regionali, come Radio Marte, scelgono Signor Dream come voce jingle dei programmi “Good Morning KissKiss” condotto da Antonio Gerardi e “Arrivano i Mostri”, partecipazioni su Radio Capital, fino alla conduzione di “The Voice Of The Voiceless”, interamente dedicato al panorama rap, in onda settimanalmente su Radio Primarete, in collaborazione con Giuseppe Della Mura.

Si intensifica quindi la sua attività live, da solo o insieme alla sua crew, giungendo alle semifinali del Festival di Saint Vincent, e portando a casa diversi premi, tra cui il 3° posto al “Neapolis Music Contest” , “Personaggio dell’anno” Radio CRC Targato Italia “, ed il “ Premio Franco Califano “, fino all’apertura dei concerti di Clementino e Rosario Miraggio che gli danno la possibilità di potersi esibire su palcoscenici sempre più ambiti e prestigiosi. Nel marzo 2015, vede la luce “Fuori Tutto Vol.1”, prodotto dalla On The Set di Luca Venturi, un primo progetto discografico, che intreccia la sua capacità espressiva, fatta di storie, racconti e riflessioni con il suo stile ricercato, che prende le distanze dalle etichette e sonorità a cui il rap italiano ci ha abituato negli ultimi anni.

Mercoledi 28 Giugno 2017 alla Conca d'Oro Lido Lino Franceschetti Trio

Mercoledi 28 Giugno 2017
alla
Conca d'Oro Lido
Via Pietro da Salò 125
Salò (Brescia)
Dalle 20.00


Lino Franceschetti Trio 
con 
Lino Franceschetti al piano
Sergio Mazzei  alla batteria
Mauro Sereno al Contrabbasso




in concerto

Lino Franceschetti pianista che, dopo gli studi «classico» al conservatorio di musica di Brescia, s’è dato anima e corpo al jazz, diventato, insieme con il suo trio con il quale suona da oltre vent’anni, uno dei più affermati pianisti jazz sulla scena nazionale.
Ha studiato piano al conservatorio di Brescia.
Allievo del maestro Bruno Conter, si è diplomato nell’oramai lontano 1985, con il massimo voto: un bel 10 e lode.
Successivamente ha frequentato corsi di perfezionamento a Parigi e a Bruxelles, partecipando, nel contempo, a numerosi concorsi pianistici e svolgendo un’intensa attività concertistica in Italia, Germania, Francia, Austria, Svizzera e Cuba.
Dal 1990 si è dedicato alla musica jazz, alternando l’attività concertistica all’insegnamento. Si è esibito in importanti festival Jazz tra cui quello dell’Habana (Cuba) nel 1998, ha partecipato a tournée con Jazzy Atmosphere Orchestra, con il cantante jazz Nicola Arigliano e con il prestigioso fisarmonicista Peppino Principe.
Numerosissime le sue collaborazioni, con musicisti uno più illustre dell’altro: da Massimo Moriconi a Stefano Bagnoli, passando per Riccardo Fioravanti, Marco Ricci, Gianni Cazzola, Tullio De Piscopo, Paolo Tomelleri, Marco Tamburini, Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Enrico Rava, Gianni Basso, Peppino Principe e altri ancora.
Dicevamo del trio di Lino Franceschetti, formato, oltre che dal pianista di Manerbio, anche da Mauro Sereno al contrabbasso e Sergio Mazzei alla batteria.
Lo stile del trio è fortemente caratterizzato dalle capacità tecnico-strumentali e dalla naturale affinità che caratterizza i tre musicisti, che riescono a dar vita a un sound particolarmente vivo ed effervescente.
Il repertorio tocca vari generi: bossanova, pop-songs, latin, gli evergreen del jazz, pezzi di Michel Petrucciani.. Ma i tre sconfinano anche musica classica e barocca con puntate nella musica di Bach, Mozart, Satie e Beethoven, naturalmente rivisitata in chiave jazz dagli arrangiamenti di Lino Franceschetti.
Vi aspettiamo per tutta Estate !!

ingresso libero
infoline
340 410 0845

Nikita #Costez Summer Club Grumello Telgate (BG): 30/6 Mauro Ferrucci 1/7 Jay & Jay

Nikita #Costez Summer Club Grumello Telgate (BG): 30/6 Mauro Ferrucci 1/7 Jay & Jay

E' un weekend molto interessante dal punto di vista musicale e non solo quello che prende vita venerdì 30 giugno e sabato 1 luglio 2017 al Nikita #Costez diSummer Club Grumello - Telgate (BG). Venerdì 30 insieme alle tante e bravissime performer Costez, va in console Mauro Ferrucci, uno dei più stimati ed affermati dj italiani di lungo corso. Sabato 1 luglio invece direttamente dalla Rai e da tanti top club in cui si esibiscono ormai con continuità arrivano le biondissime  Jay & Jay. Si sono già esibite al Costez nello scorso marzo ed il loro sound è perfetto per muoversi a tempo con stile (vedi foto)

Hotel Costez - #Costez
info e prenotazioni: 3335227902
via dei Morenghi 2 Telgate (BG) A4: Grumello Telgate 

30/6 Mauro Ferrucci @ Nikita #Costez Summer Club Grumello Telgate (BG)
Oltre un ventennio nelle console di mezza Europa, e come produttore raggiunge le vette delle classifiche di tutto il mondo. Inizia a suonare nei primi anni 80, e si mette in risalto per essere l'unico promotore del movimento musicale "New Wave", con questo si sposta in Spagna, a Palma di Mallorca dove rimane qualche anno spostandosi tra Barcellona e Ibiza; ed e' li, che a meta' degli anni 80 si avvicina al mondo della House Music. Torna in Italia nel 1987 dove inizia a lavorare in molti locali tra cui Il Muretto, Villa delle Rose, Pineta, Pascia', Lido, Paradiso, Area City, etc. e tiene a battesimo uno dei locali divenuto poi tra I piu' rappresentativi del mondo "House": il Fitzcarraldo.Da allora la sua carriera è in continua ascesa. Tra oltre 250 produzioni degli anni '90  spiccano successi mondiali prodotti con o per Ultra Nate', Wamdue Project, Db Boulevard, Moony, Double Dee etc. Nel 2004 prima vince Sanremo come miglior produttore, venendo in possesso della statuetta piu' ambita d'Italia, poi producendo con Frankie, Tommy Vee e Kelly Pitiuso il singolo dell'estate "Stay" con lo pseudonimo T&F (Tamburo e Ferrucci) vs Moltosugo (Tommy Vee e Kelly Pitiuso). In carriera ha remixato artisti mito tra cui Moby, Lou Reed, Laura Pausini, Cerrone, Alexia, Gareth Gates, Tweet, Snap… In Italia ha ovviamente suonato in tutti o quasi i club che contano.

1/7 Jas & Jay @ Nikita #Costez Summer Club Grumello Telgate (BG)
Jas & Jay iniziano  a muovere i primi passi nel mondo della musica come cantanti, seguendo le orme del papà Carlo Gigli (cantautore italiano con trascorsi e partecipazione al festival di San Remo). Poliedriche ed instancabili, si avvicinano anche alla danza alla moda e alla tv. Partecipano a "Miss Italia" e alla trasmissione televisiva "Il lotto alle otto" condotta da Tiberio Timperi e Stefania Orlando per la regia di Michele Guardì. Ancora oggi, nella primavera 2017, sono spesso in tv, ad esempio fanno parte del cast di Mezzogiorno in Famiglia. Nel 2012 vengono letteralmente rapite e folgorate dal mondo delle Discoteche e si innamorano di una delle professioni più affascinanti... quella del DJ. Dopo un periodo di studio e dura preparazione, iniziano a fare serate in giro per le discoteche italiane, proponendo un sound energico e divertente… La loro musica, unita alla loro simpatia ed al loro evidente sex appeal, ha già entusiasmato tanti fan. 




/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Esce il numero di giugno di MAT 2020



Numero davvero importante quello di MAT2020 di giugno 2017, per varietà di contenuti e quantità.


Entriamo nei dettagli:

Per la sezione live, Valter Boati ci descrive, a parole e con le sue immagini, un concerto milanese delle RaneStrane mentre Antonio Pellegrini racconta del concerto genovese dei Baustelle; a Evandro Piantelli tocca il compito di commentare il nuovo album de Il Tempio delle Clessidre e il concerto di presentazione svoltosi a Genova. Non poteva mancare un pensiero relativo al ritorno sulle scene dei Semiramis e una sorprendente performance dei tedeschi Vibravoid, concerti visti da Athos Enrile.

Molti gli album di cui si parla: sempre Athos Enrile dice la sua sul nuovo lavoro degli Ingranaggi della Valle, quello dei The Mugshots, dei Maxophone e… andiamo sul pesante, Deep Purple e Steve Hackett.

Andrea Zappaterra ha ascoltato per MAT2020 il nuovo progetto del chitarrista Paolo Gianolio mentre entra in squadra Valentino Butti che descrive un album spagnolo appena rilasciato, quello dei Kant Freud KafkaGianni Sapia propone il suo pensiero dopo aver ascoltato il nuovo album dei Wendy?!, ancora Evandro Piantelli ci parla dei Dark Ages e Oscar Piaggiarella propone un esordio, quello di Donatella Canepa.

Grande lavoro per Alberto Sgarlato che, oltre alla solita rubrica (questa volta i suoi ricordi lo conducono verso i Flower Kings), scrive anche dei Mogador, di Fabio Zuffanti e di Chiara Ragnini.

Andrea Pintelli si immerge nel mondo di Alessandro Monti e il suo Unfolk Collective, mentre Edmondo Romano propone un disco di Salvo Lazzara e Luca Pietropaoli.
La rubrica metal di Maurizio Mazzarella tocca il mondo di Seren Rosso.

A proposito di rubriche, Carlo Bisio prosegue il suo approfondimento sulla sicurezza sul lavoro, utilizzando momenti musicali, Mauro Selis regala la sua solita commistione tra musica e psicologia e indaga sulla musica progressiva nel Medio Oriente.

Paolo Siani mette a disposizione la sua esperienza e affronta argomenti tecnici, e Giorgio Mora anticipa il prossimo Festival del Vittoriale.

MAT 2020 propone anche alcuni ritratti, come quello del cantautore Luigi Mariano - di Franco Vassia - di Wegg Andersen - Athos Enrile - e di Pino Sallusti - Roberto Attanasio.

E ancora, le news della Black Widow Records, il Festival di Veruno

Ma che numero è?






Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI